Cos’è la dipendenza: perdere il controllo sulla propria vita e sulla sostanza fonte di dipendenza

Dipendenza

Contenuto curato dal Dott. Claudio Pederzani

La dipendenza consiste nel consumo regolare di sostanze psicoattive, siano esse legali (per esempio, alcol e farmaci) o illegali (cocaina, hashish, eroina, amfetamine ecc…), o in comportamenti sui quali la persona perde il controllo (gioco d’azzardo patologico, condotte alimentari patologiche quali anoressia e bulimia ecc…).È una condizione in cui una persona mette in atto dei comportamenti che hanno lo scopo di procurare piacere e gratificazione e al tempo stesso di alleviare un dolore interiore. Nel corso del tempo, però, questi stessi comportamenti non sono più in grado di procurare lo stesso grado di piacere e gratificazione, motivo per cui la persona sente il bisogno di incrementarne la frequenza e l’intensità, nonostante tutte le conseguenze negative che essi comportano nella sua vita. Questo avviene poiché nella dipendenza, che sia da sostanze o comportamentale, la persona perde del tutto il controllo sulla propria vita e sulla sostanza o comportamento fonte di dipendenza e la sua giornata ruota intorno al comportamento dipendente. In questa fase, normalmente piuttosto avanzata, della dipendenza, la persona si trova in uno stato di ambivalenza: da una parte fa di tutto per ottenere la sostanza o mettere in atto il comportamento di dipendenza, dall’altra cerca in svariati modi di smettere, rendendosi conto dei danni che esso produce, senza tuttavia riuscirci e andando così incontro a vissuti di fallimento, sfiducia e vergogna.

Le cause della dipendenza

Le cause della dipendenza sono molteplici e trovano posto nella storia di vita della persona: si tratta di fattori biologici, sociali e psicologici che insieme interferiscono con le capacità della persona di far fronte in maniera funzionale alle situazioni della sua vita.

Come già detto, la dipendenza si può sviluppare nei confronti sia di sostanze illegali sia di sostanze legali e socialmente accettate. Inoltre, può coinvolgere comportamenti che tutti abbiamo nella nostra vita quotidiana: nutrirsi, fare sport, lavorare ecc, che di per sé non sono fonte di dipendenza. Il punto, infatti, non è tanto la sostanza o il comportamento di dipendenza (pur con le diverse conseguenze che esse comportano), quanto l’atteggiamento che la persona sviluppa verso di esse, caratterizzato da ripetitività, impulsività, compulsione, urgenza e mancanza di controllo. Sono sostanze e comportamenti dei quali la persona dipendente non riesce a fare a meno, pena un vissuto di intensa sofferenza e angoscia. Nel momento stesso in cui li mette in atto, tuttavia, la persona sperimenta un forte senso di colpa e di fallimento per aver ripetuto per l’ennesima volta una cosa che si era ripromessa di interrompere e nonostante fosse consapevole delle conseguenze negative che avrebbe provocato nella sua vita e nei suoi rapporti personali. Questo conflitto tra ciò che si vorrebbe fare e ciò che realmente si fa è alla base dell’ambivalenza che rende così difficile per il dipendente smettere di usare.

La dipendenza: una condizione di vita

La dipendenza, poi, è una condizione che si crea nel corso del tempo. Così come è necessario molto tempo per svilupparla, anche il processo di recupero può passare attraverso numerosi tentativi e fallimenti: sono necessari l’aiuto dei professionisti, la partecipazione di gruppi di auto-mutuo-aiuto e periodi residenziali in strutture specializzate che si occupino di questa problematica.

Fai il primo passo, CONTATTACI!

Adesso hai una dipendenza, tra due mesi avrai una vita…

 0731 9142      366 1774276      info@centrosannicola.com

Uno di questi è il Centro di Post Cura “San Nicola”, il cui obiettivo è quello di “fermare il comportamento per capire il comportamento“. Identificare quali sono i rinforzi che portano avanti la dipendenza, i danni e gli effetti dell’alcol  e delle sostanze nella vita della persona, i blocchi in cui si è incastrati e dai quali ancora non si è riusciti a liberarsi. Infine, quali i comportamenti e gli atteggiamenti necessari per cambiare la propria vita.

Per aiutare le persone servono le persone: al San Nicola educatori, terapeuti, counsellor in recupero da tanti anni mettono ogni giorno la loro esperienza al servizio di chi vuole aiutarsi.

Leave a comment