Dipendenza da Stupefacenti

Quando un componente della famiglia soffre di una dipendenza patologica il problema, ovviamente, si ripercuote su tutti i familiari, che risentono sia del comportamento anomalo del soggetto in questione, sia di sensazioni negative e contrastanti, dai sensi di colpa alla vergogna. In questi casi è importante fare chiarezza fin da subito, impegnandosi il più possibile per fare in modo che la

In base a studi e ricerche, sia recenti che storiche, la povertà e il disagio sociale favoriscono in maniera significativa le situazioni di abuso e dipendenza nei confronti di sostanze di diverso tipo, dal fumo, all’alcol, agli stupefacenti di varia natura, agli psicofarmaci. Le situazioni di disparità e di degrado sembrano incidere sul consumo delle sostanze psicoattive, un fenomeno che, tra

La definizione di tossicodipendente viene spesso ridotta alla descrizione della sostanza nei confronti della quale una persona diventa dipendente. Invece, sarebbe opportuno concentrarsi proprio sulla persona con la sua storia, i suoi trascorsi e i suoi traumi che in qualche modo l'hanno portata a fare uso di sostanze, prima che del tipo di droga di cui fa uso. Sono stati fatti numerosi studi sociologici e

La tossicodipendenza è un problema serio e radicato nella società moderna che colpisce milioni di individui in tutto il mondo. Ma chi è il/la tossicodipendente? Spesso, in buona fede, si associa il/la tossicodipendente alla sostanza di cui abusa e non si va oltre ad esplorare il suo vissuto e tutti i possibili fattori che lo hanno portato ad abusare proprio di quella sostanza. Inoltre, tossicodipendente è anche

Il problema sociale delle droghe è una sfida complessa e diffusa che riguarda sia la salute che la sicurezza e il benessere emotivo sia delle persone direttamente coinvolte che del resto della comunità. La dipendenza da sostanze stupefacenti ha infatti un impatto devastante sulla società sia perché coinvolge individui di ogni fascia d'età e appartenenti a tutte le classi sociali, sia perché, a sua volta,

Una delle più grandi paure dei genitori di ragazzi/e nella fase dell'adolescenza è quella che riguarda la dipendenza da sostanze stupefacenti, o tossicodipendenza. Tale timore risulta fondato dal momento che, secondo i dati raccolti dal Consiglio Nazionale delle Ricerche-Istituto di Fisiologia (riferiti al 2018), oltre 33 ragazzi/e su 100 di età compresa fra i 15 e i 19 anni, hanno sperimentato qualche sostanza illegale. Quindi, cercare

Il rapporto fra droga e criminalità è tristemente noto. Si pensa spesso alla persona tossicodipendente come una persona che vive ai margini della società e che, sia per sopravvivere sia per procurarsi le dosi della sostanza da cui dipende, commette reati più o meno gravi. Reati che possono essere piccoli furti ma anche rapine, prostituzione e spaccio. Purtroppo, però, la maggior parte delle volte sfugge l’altra faccia

Il test antidroga o screening tossicologici o ancora drug test, è uno strumento fondamentale per scoprire se una persona abbia fatto uso di sostanze stupefacenti entro un certo lasso di tempo che va dalle 48 ore a qualche mese. Un test antidroga può essere eseguito sia a casa sia in laboratorio restituendo, ovviamente, delle risposte sensibilmente diverse ma altrettanto attendibili. Inoltre, ci sono precisi campi di applicazione

Le sostanze psicoattive sono associate al concetto di dipendenza e, anche nel caso dei funghi allucinogeni, spesso non è ben chiaro quali siano i loro effetti sulla saluta fisica e mentale di chi ne fa uso a scopo ricreativo. Cerchiamo quindi di fare chiarezza in merito all’uso di funghi allucinogeni e alla loro dipendenza. Cosa sono i funghi allucinogeni I funghi allucinogeni, chiamati spesso anche solamente con

Negli ultimi anni abbiamo assistito a un incremento degli allarmi lanciati dai media rispetto alla diffusione del Fentanyl anche nel nostro continente, seppur in misura notevolmente inferiore rispetto a quanto sta accadendo negli Stati Uniti, e si può ragionevolmente ritenere che tale allarme sia fondato. I cartelli messicani, infatti, che sono coloro che detengono la maggior parte del traffico internazionale